top of page

Ventesima tappa - Marina di Marzamemi (SR)

4 - 11 maggio


Oggi il nome Marzamemi evoca serate trascorse in Piazza Regina Margherita, magari seduti in un caffè con vista su Palazzo di Villadorata, tra voci e musica.

La Tonnara, poco più in là, ci racconta, invece, della storia di questo luogo: l’origine araba, l’ampliamento del Settecento dello “stabilimento” di lavorazione del pesce, la nascita del borgo di pescatori, così come lo vediamo ancora adesso.


Di Marzamemi ci si innamora a prima vista, un modo bellissimo per salutare la Sicilia!



La settimana di screening è andata molto bene. Accolti con la tipica gentilezza siciliana, siamo sistemati presso il Porto turistico di Marzamemi, l'HeartVan accanto alla terrazza della Marina.


Tra i tanti che hanno aderito alla campagna ci sono Daniela Felicia e Giovanni che hanno realizzato un’intervista meravigliosa che vogliamo condividere qui.



Come sempre approfittiamo del tempo libero tra le visite per scoprire i luoghi che ci ospitano e andiamo a vedere l'alba all'Isola delle Correnti, il punto più a sud dell'Italia.

Di questo posto mi aveva parlato Sebastiano, caposala della sala operatoria della Clinica San Gaudenzio di Novara. Di origini siciliane, mi parlava delle bellezze della sua amata isola. Alto, magro, di un'intelligenza strabiliante, era estremamente preciso in tutto quello che faceva. Una guida attenta per gli infermieri in sala operatoria. Come Marco dava sicurezza in ambito medico e chirurgico, Sebastiano lo faceva con il corpo infermieristico. Insieme formavano una squadra perfetta.

Sebastiano mi aveva raccontato dell'unicità dell'Isola delle Correnti, dove il Mar Mediterraneo incontra il Mar Ionio in una linea ben leggibile grazie all'incrocio delle loro onde. Lì si abbracciano, parlano, si fondono.



Qui si è fermato San Paolo nel viaggio di ritorno a Roma da Malta; Ulisse tornando da Troia. Qui qualcuno, scampato a un incendio, ha voluto ringraziare il cielo erigendo la statua del Cristo Redentore, con le braccia parallele alle coste dei due mari.


Comments


bottom of page